I signori della Collina ( Piossasco )

Organizzazione dei territori nei secoli

961 – Il paese di Piossasco è ricordato in un elenco fatto compilare da Ottone I di tutte le corti Regie ( ad Mensam Regis Romanorum ).

1006 – Gezone vescovo di Torino affida all’abbazia di S. Solutore la corte di Sangano in cui si ricorda “….omnibus ecclesie ad ipsam plem pertinentibus………… de Plociasca”.

1011- Landolfo vescovo di Torino conferma e accresce la donazione di Gezone al monastero di S. Solutore.

1037- Sigifredo prete, nel Castro Plautiascha stipula un strumento in favore di S.Giusto di Susa.

1064 – 9 settembre la contessa Adelaide Manfredi dona la chiesa di S: Giorgio all’ abbazia di S. Maria di Pinerolo

1098 – Merlo, presunto capostipite della famiglia Piossasco è ricordato come castellano del luogo.

1122 – Donazione di Papa Callisto II all’Abbazia di S.Maria di Pinerolo della Chiesa di S.Giorgio.

1139 – Papa Innocenzo II conferma i benefici concessi da Callisto II

1159 – Federico Barbarossa conferma i beni della chiesa di Torino al vescovo Carlo, non vi è nominato Piossasco.

bbblbbbr