La cascina Brayda

1786 – come per la cascina delle Albere Nuove è in carico ai Piossasco di Scalenghe-Bardassano

1820 – la cascina Brajda passa alla contessa Giuseppina moglie del conte Francesco Panisserad i Veglio.

Questa , nel

1840 – vende la cascina Brajda , con g.te di terreno a Enrico Negri di Lamporo fu Giuseppe Francesco, residente a torino.

Da questi, per successione, passa a:

Negri di Lamporo cavalier capitano Edoardo;

Negri di Lamporo capitano Ettore a capitano Giuseppe, fratelli fu Edoardo

Deceduto Giuseppe, Ettore nel

1906 – vende la proprietà a Cattanea Vittorio fu Battista e Spesso Giovanni fu Michele.

Clicca qui per aggiungere il proprio testo

error: Content is protected !!